La Fillossera è un insetto, di provenienza americana, arrivato in Europa alla metà del secolo scorso.

La Fillossera si è diffuso rapidamente in tutti i vigneti, portando alla loro distruzione. Questo afide, tramite puntura, può portare alla morte la vite americana colpendola nella reattività delle foglie e la vite europea, colpendola nella sensibilità delle radici, motivo per cui sono andati persi centinaia di vitigni autoctoni europei.

Arginare i danni: come salvare i vitigni?

Si tentarono molte strade per arginare questo fenomeno, dal solfuro di carbonio iniettato nel terreno alla sommersione dei vigneti per provocare asfissia, all’insabbiamento delle vigne.
Servirono diversi anni di studio per capire le dinamiche di questo insetto. La svolta arrivò quando si comprese che l’immunità radicale sviluppata dalle viti americane poteva essere impiegata per costruire il piede di una vite europea tramite innesto.